Notizie dal Mondo dei Motori
Volvo V60 Drive-E Test Drive

Volvo V60 Drive-E Test Drive

Volvo V60 Drive-E: potenza, efficienza e tanta tecnologia al servizio di piacere di guida, comfort e sicurezza Volvo è pronta ad un forte rilancio

Video  Volvo V60 Cross Country

Dimensione Carattere:

Volvo V60 Drive-E: potenza, efficienza e tanta tecnologia al servizio di piacere di guida, comfort e sicurezza Volvo è pronta ad un forte rilancio sia in termini di immagine che di contenuti grazie agli inediti motori Drive-E e ad un nuovo linguaggio stilistico

Il 2014 si preannuncia un anno fondamentale per Volvo. Si parte con la commercializzazione della nuova famiglia di motori Drive-E per continuare con la presentazione dell’inedita nuova XC 90 anticipata nel linguaggio stilistico dai concept XC e che farà il suo debutto al salone di Parigi del prossimo autunno con le motorizzazioni benzina e diesel più potenti della gamma Drive-E, che include anche un’ibrida plug-in per cui si parla di una potenza di sistema superiore ai 400 CV. Questo risultato straordinario, ottenuto rimando fedeli all’architettura della parte termica a 4 cilindri con evidenti ed eclatanti risultati in termini di efficienza e contenimento di consumi. Volvo V60 Drive-E, downsizing perfettamente riuscito: prestazioni ed efficienza da primi della classe Il progetto Volvo Drive-E parte da lontano: era infatti il 2011 quando questa tipologia di motore fece il suo debutto nel Campionato GT stabilendo il record sul giro nell’ultima gara della stagione. Con tali premesse, era evidente che la strada avrebbe portato a risultati eccezionali sia sul piano delle prestazioni che su quello dell’efficienza e del contenimento di consumi ed emissioni. La ricetta vincente è semplice a dirsi, ma sicuramente meno scontata nella sua progettazione e realizzazione. Un maggior passaggio d’aria all’interno del propulsore consente infatti di incrementarne la potenza e al contempo di ridurre le sue dimensioni. Per rendere l’idea è un po’ come migliorare l’apparato respiratorio di un atleta per consentirgli superiori performance.

Ovviamente questa descrizione è assolutamente semplicistica, ma rende l’idea della filosofia che sta dietro a questa invenzione rivoluzionaria che segna la storia di Volvo come fu a suo tempo quella della sonda Lambda per i propulsori a benzina, tecnologia anch’essa uscita dai laboratori di ricerca della Casa svedese. Con la nuova famiglia di motori, Volvo sostituirà gradualmente tutte le sue attuali architetture che comprendono propulsori benzina e diesel a 4, 5, 6 e 8 cilindri con unità unicamente a 4 cilindri che nel caso dei benzina avranno potenze comprese tra i 140 e gli oltre 300 CV e per i diesel tra i 120 ed i 230 CV. Tutte le unità sono equipaggiate di turbocompressore che nei benzina più prestazionali viene accoppiato ad un compressore meccanico e sulle unità a gasolio è presente in configurazione doppia (Twinturbo). Una riduzione di peso che arriva a 50 kg rispetto a unità a 6 cilindri di pari prestazioni, attriti ridotti, valvole intelligenti e cambi automatici ad 8 rapporti sono tutti elementi che remano nella stessa direzione dell’incremento del piacere di guida abbonato all’efficienza. Oltretutto questa gamma di motori nasce già predisposta per essere abbinata ad unità elettriche, questo in vista di una futura elettrificazione in cui Volvo da sempre crede e investe da sempre. Le prime unità che saranno lanciate sul mercato a partire dai modelli S60, V60 e XC 60 sono tutte da 2 litri di cubatura: la D4 diesel da 181 CV, la T5 benzina turbo da 245 CV e la T6 benzina turbo con compressore da ben 306 CV e 400 Nm di coppia massima.

V60, wagon sportiva e raffinata: prestazioni ed efficienza al top
Abbiamo provato l’unità D4 sulla wagon sportiva V60 e ci ha impressionato per la sua generosità in termini di performance e spinta fin dai regimi più bassi, la sua silenziosità e la perfetta taratura del cambio automatico a 8 rapporti che può essere azionato anche tramite paddle al volante ed anche in modalità sport. Tra i plus la funzione eco che consente di tagliare i consumi di un ulteriore 5% grazie allo start/stop che entra in funzione anche in fase di rallentamento (sotto a 7 km/h) ed all’esclusione degli assorbimenti di energia di clima, lunotto e specchietti termici.

Non solo cuore, ma tanti dettagli che alzano lo status della wagon svedese
Il design scandinavo si distingue da sempre per le forme semplici e gradevoli e per le superfici lineari ed essenziali. Anche in questo caso l’influsso scandinavo risulta evidente guardando gli interni e la linea esterna della nuova V60. Internamente, l’attenzione ai dettagli ed ai materiali come il legno e la pelle, i comandi sono facili da utilizzare, forse non immediatamente intuitivi al centro della plancia. I sedili che sostengono il corpo, offrono al tempo stesso grande contenimento laterale quanto il proverbiale comfort Volvo. La versione provata era nello sportivissimo allestimento R-design che tra l’altro può contare su sedili ancora più grintosi ed anatomici che esaltano ulteriormente la sensazione di assoluto controllo di questa auto in grado di soddisfare anche i più esigenti. Anche sul fronte dei cerchi la versione R-design della wagon V60 non teme rivali in termini di sportività grazie a nuovi cerchi da 19”

Più chic
La nuova Volvo V60 è in sostanza un’automobile per chi cerca la versatilità di una station wagon ma desidera anche la maneggevolezza di una berlina sportiva, il tutto racchiuso in un elegante “corpo vettura” dal raffinato disegno. Come per la nuova Volvo S60, gli esperti di stile hanno accentuato la presenza su strada della nuova V60 enfatizzandone le linee orizzontali e creando al tempo stesso un collegamento visivo diretto fra la vettura e la strada. Persino il profilo della V60 sottolinea visivamente il concetto che questa non è la solita station wagon, bensì una wagon ispirata alla linea di una coupé. Più dinamica Volvo V60 offre un’esperienza di guida eccezionalmente dinamica, grazie anche alle opzioni di assetto del telaio e di personalizzazione in base alle preferenze del cliente – Touring, Dinamico, FourC (Continuously Controlled Chassis Concept – Sistema di Monitoraggio Continuo del Telaio) e Sportivo Ribassato, prima disponibile solo sulla versione R-design. Più versatile Alla base della maggiore versatilità della V60 c’è il suo sistema di seduta intelligente. I sedili posteriori sono ripiegabili in tre parti (40/20/40), così da poter aumentare in modo rapido e semplice i 430 litri di spazio di carico posteriore. Chi ha dei figli potrà apprezzare in particolare nella V60 i cuscini rialzati per bambini integrati nel divano posteriore e regolabili a due diverse altezze. Con un solo, semplice gesto i cuscini rialzati possono essere estratti dalla base del sedile garantendo ai bambini dai tre anni in su un’altezza della seduta adeguata per viaggiare in totale sicurezza e comodità. Adaptive Digital Display, cambia in base alla modalità di guida scelta L’Adaptive Digital Display, che ha fatto il suo debutto sul modello V40, è disponibile anche sulla nostra V60. II suo schermo a matrice attiva TFT (transistor a pellicola sottile) porta l’interazione fra automobile e conducente a un livello del tutto nuovo, visualizzando sempre le informazioni più importanti in una determinata situazione. Il conducente può scegliere fra tre temi grafici:- il tema Elegance è quello di base e si distingue per il look tradizionale e l’atmosfera di calma che diffonde;- il tema Eco ha un’illuminazione di colore verde ed è stato studiato per incoraggiare uno stile di guida orientato a un utilizzo efficiente del carburante. L’Ecoindicatore sulla sinistra del quadro visualizza il consumo di carburante effettivo e cumulato: quando viene raggiunto un livello ottimale di ‘guida ecologica’ si accende una luce verde;- il tema Performance è caratterizzato da un’illuminazione rossa che crea un’atmosfera sportiva. Al centro, una scala contagiri sostituisce il tachimetro visualizzato invece nelle versioni Elegance ed Eco. La velocità della vettura viene indicata in modalità digitale al centro dello schermo. Lo schermo di destra include un indicatore di potenza, che segnala quant’è la potenza disponibile e quanta ne viene utilizzata in un determinato momento.

Nuovo sistema di infotainment
Gli stessi colori del Digital Display si ritrovano anche nel nuovissimo sistema di infotainment Sensus Connect che comprende una rinnovata HMI (Interfaccia UomoMacchina) con una serie di finzioni innovative tra cui: un browser per navigare in Internet e utilizzare le applicazioni basate sul Web; servizi basati sul ‘cloud’ integrati nella vettura e navigazione ottimizzata in 3D; streaming di musica e radio via Internet; un sistema di controllo vocale di tutte le funzioni di infotainment e di navigazione, incluse le applicazioni basate sul Web. Il pezzo forte sono i nuovi propulsori Drive-E La nuova famiglia di propulsori Driv-E da due litri a quattro cilindri sviluppata da Volvo comprende oggi tre motori: il T6 turbo benzina da 306 CV, il T5 da 245 CV e il D4 turbo diesel da 181 CV, oggetto del nostro test. Un nuovo cambio automatico a 8 velocità rende più sofisticata la trazione e porta l’economia dei consumi a livelli eccellenti. Il nuovo motore D4 turbo diesel ha infatti una potenza di 181 CV e 400 Nm di coppia. Il propulsore è dotato della recentissima tecnologia iArt introdotta in anteprima mondiale e sviluppata per aiutare a ridurre il consumo di carburante. Sfruttando il ritorno di pressione di ciascun iniettore del carburante invece che utilizzare il tradizionale sensore di pressione singolo nel common rail, la tecnologia iART consente di monitorare costantemente e adattare l’iniezione di carburante per ogni combustione in ciascuno dei quattro cilindri.Se i consumi di una V60 con cambio manuale scendono quindi a livelli da record nel segmento con 3,8 l/100 km, con la nuova trasmissione automatica a 8 velocità rimangono comunque eccezionali con 4,2 l/100 km e 111 g/km di CO2.

Volante multifunzione per avere tutto...a portata di mano
Il volante a tre razze dotato di bilancere per i cambi di marcia in abbinamento alla trasmissione automatica, consente di poter effettuare le cambiate tenendo entrambe le mani sul volante. Non basta, sono molte le operazioni che si possono comandare senza staccare le mani dal volante. Sempre per rendere la guida più comfortevole e limitare al massimo le distrazioni troviamo il nuovo Active High Beam Control che rende la guida al buio più sicura e rilassata eliminando la necessità di continuare a passare manualmente da anabbaglianti ad abbaglianti e viceversa; il Cornering Light che si attiva a basse velocità illuminando, coprendo un raggio maggiore, l’area verso cui il conducente sta orientando lo sterzo per rendere più sicura la manovra. Le vetture equipaggiate con sensori per la pioggia possono ora essere dotate anche di parabrezza a riscaldamento elettrico per un rapido sbrinamento del vetro nelle fredde giornate invernali.

Sistemi IntelliSafe per una sicurezza tipicamente Volvo
IntelliSafe è il nome con cui Volvo designa l’insieme dei propri sistemi di sicurezza attiva, di cui fa parte l’importantissima e ineguagliata tecnologia City Safety. Questo avanzato sistema di sicurezza, che è incluso nella dotazione standard, si attiva a velocità fino a 50 km/h. Tutti i modelli possono essere equipaggiati anche di sistema Pedestrian Detection con frenata automatica completa, che rileva gli eventuali pedoni che si trovano sulla traiettoria dell’auto.Volvo S60 e V60 prevedono due nuovi sistemi: il sistema Park Assist Pilot, che consente di effettuare parcheggi paralleli in modo facile e preciso, assumendo il controllo del volante mentre il conducente pensa a cambiare le marce e a regolare la velocità dell'auto. La manovra di parcheggio è resa possibile da sensori a ultrasuoni collocati nella sezione frontale e posteriore dell’auto, oltre che lungo le fiancate ed il dispositivo Lane Keeping Aid, che aiuta il conducente a rimanere nella corsia di marcia prescelta. Questa funzione opera applicando una coppia di sterzata supplementare al piantone dello sterzo quando la vettura si avvicina alla linea di demarcazione della corsia e sta per sconfinare. Il sistema si attiva a velocità fra i 65 e i 200 km/h. In una prima fase, il Lane Keeping Aid applica una leggera coppia allo sterzo per aiutare il conducente a ritornare in traiettoria. Se la vettura abbandona la corsia, la tecnologia genera un inconfondibile segnale di avvertimento attraverso una vibrazione tattile del volante. Volvo On Call garantisce ora una connettività totale con la propria Volvo Attraverso la nuova applicazione Volvo On Call, con un semplice click dal proprio smartphone il cliente, a distanza, può: localizzare l’auto e verificare se è in uso; verificare se l’auto è in sicurezza e in caso di necessità bloccarne le porte; visualizzare il cruscotto e i principali parametri funzionali della vettura; controllare il livello del carburante, verificare i dati di consumo medio e il chilometraggio del viaggio; controllare i livelli dei liquidi come olio, liquido dei freni, liquido di raffreddamento o lavavetro e lo stato di funzionamento delle lampadine dei fari; preriscaldare l’abitacolo; sui modelli Plug-In Hybrid, controllare lo stato di carica della batteria e programmarne la carica. Il sistema utilizza la sim-card di connettività della vettura per il collegamento dedicato alle funzioni di sicurezza e di protezione (pre-pagata per 3 anni dal momento dell'acquisto) e consente ora la gestione di una seconda sim-card con i dati del cliente per il collegamento a internet, che permette alla vettura di fungere da hot-spot Wi-Fi per conducente e passeggeri. La nuova versione di Volvo On Call utilizza la rete mobile 3G migliorando così la velocità di trasmissione dei dati. Volvo On Call consente anche il collegamento permanente dei clienti al Call Center dedicato disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. L'applicazione mobile del Volvo On Call è disponibile per smartphone Android, iPhone e Windows Phone ed assicura anche, ovviamente, il collegamento fra la vettura e la centrale operativa (il Call Center dedicato) in grado di fornire assistenza in tempi rapidi agli occupanti dell’auto in caso di necessità..




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati