Notizie dal Mondo dei Motori
Smart ForSpeed Concept

Smart ForSpeed Concept

Ecco l’elettromobilità che diverte: smart forspeed concept. Presente al Salone di Ginevra 2011. Una sfiziosa due posti senza tetto e cristalli laterali: un prototipo con un deflettore piatto anziché il parabrezza, come gli aeroplani superleggeri a elica.

In Relazione:
Articoli  SMART
Video  Video SMART
Video  Foto SMART

Dimensione Carattere:

Se al Salone di Ginevra 2011 un Padiglione intero (quello Verde) è dedicato alla mobilità a impatto zero, il merito è anche della smart forspeed concept. Che rappresenta un esempio di vettura elettrica, ma sfiziosa. Non la solita macchinina con la batteria, un po’ bruttina da vedere. Invece, una due posti senza tetto e cristalli laterali: un prototipo con un deflettore piatto anziché il parabrezza, come i classici aeroplani superleggeri a elica.

Struttura aperta e priva di tetto, con superfici vetrate estremamente ridotte e un motore elettrico posteriore a zero emissioni: la smart forspeed dimostra tutte le potenzialità, in termini di divertimento di guida, di una vettura elettrica. Accelera da 0 a 60 km/h in soli 5,5 secondi e può raggiungere una velocità massima di 120 km/h. Nella parte posteriore di smart forspeed è alloggiato un motore a magnete permanente da 30 kW che, per via del suo stesso principio costruttivo, permette uno scatto grintoso già a vettura ferma.

Ma occhio: con l’ausilio di un tasto sulla consolle centrale, puoi attivare la funzione Boost che mette a disposizione temporaneamente 5 kW di potenza supplementare, utili, ad esempio, in fase di sorpasso. L’energia necessaria per la trazione elettrica su smart forspeed è fornita da una batteria agli ioni di litio da 16,5 kWh, ricaricabile facilmente da una presa di corrente tradizionale da 220 Volt.

Il dispositivo di carica è alloggiato nella terza luce di stop, dietro il logo smart, e può essere aperto con una leggera pressione. Una ricarica completa - secondo la Casa - della batteria garantisce 135 chilometri di autonomia. Una ricarica parziale, che arriva all’80% della capacità massima, richiede solo 45 minuti.

Bianca metallizzata, smart forspeed si ispira concettualmente agli studi a due ruote escooter ed ebike presentati al Salone di Parigi 2010. Le cornici esterne dei fari sono impreziosite da numerosi listelli luminosi a LED, mentre l’interno dei fari è di colore bianco.

Forme tondeggianti, totale assenza di punti di giunzione, superfici lisce e senza maniglie su porte e bagagliaio ed un design ispirato in molti dettagli alla progettazione aeronautica contribuiscono, infatti, a ridurre ulteriormente la resistenza aerodinamica della smart forspeed.

La cellula di sicurezza tridion, dall’esterno, confluisce dietro i roll-bar e prosegue fino al cruscotto, formando il tunnel centrale. Il bianco brillante della carrozzeria predomina anche negli interni, accentuato da elementi in verde come le cinture di sicurezza sportive a quattro punti di ancoraggio per guidatore e passeggero, oppure la grande modanatura trasversale sotto la plancia che funge da vano portaoggetti.

E se piove? Niente paura. Gli interni di smart forspeed possono essere protetti dalla pioggia e dalle intemperie con un telo estremamente facile da fissare alla carrozzeria grazie ad apposite cinghie. Inoltre, grazie a una chiusura lampo, il telo può essere diviso a metà e lasciare coperto solo il lato del passeggero.

Ancora un richiamo all’aeronautica: pilota e copilota prendono posto davanti a due "cockpit" circolari, simili a turbine.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati