Notizie dal Mondo dei Motori
Toyota Yaris Hybrid arriva a settembre

Toyota Yaris Hybrid arriva a settembre

La compatta giapponese promette di rivoluzionare il segmento B: potrà essere ordinata a partire da luglio ad un prezzo di 17.500 euro, invariato rispetto alla versione diesel

Video  Toyota Yaris Hybrid foto ufficiali
In Relazione:
Articoli  Yaris
  CityCar
Video  Video TOYOTA
Video  Foto TOYOTA

Dimensione Carattere:

L’avevamo già vista lo scorso marzo al Salone di Ginevra: ora la Toyota ha comunicato maggiori dettagli della nuova Yaris Hybrid, la compatta giapponese che, grazie alla tanta tecnologia di bordo, promette di rivoluzionare il segmento delle compatte. Il “piccolo genio”, così come veniva chiamata in una vecchia pubblicità televisiva, arriverà a settembre in tutte le concessionarie del marchio ad un prezzo che partirà dai 17.500 euro della versione Lounge. Un listino interessante, dunque, del tutto simile a quello della gamma diesel e che quindi potrebbe convincere molti clienti ad abbandonare la vecchia motorizzazione preferendole la nuova alimentazione ibrida.

Così uguale, così diversa
Dal punto di vista estetico, la nuova Yaris Hybrid si distingue poco dalle sorelle “normali”. Solo un occhio esperto, infatti, può notare il diverso disegno del frontale, ora reso più aerodinamico per ottimizzare il coefficiente di penetrazione dell’aria e, di conseguenza, abbassare ulteriormente i consumi. La parte anteriore della compatta ibrida giapponese è inoltre impreziosito dalle luci diurne a LED e caratterizzato da una griglia più sottile e da una grande bocca trapezoidale inferiore, oltre che dal grande stemma Toyota tinto di blu. A parte questi elementi stilistici, la Yaris Hybrid è riconoscibile grazie agli stemmi identificativi posti sulle fiancate e sul portellone posteriore.

Un nuovo concetto di mobilità urbana
La principale novità della Yaris Hybrid è tutta nascosta sotto la sua carrozzeria. La compatta giapponese, infatti, è la prima automobile full hybrid in vendita nel segmento B in Europa e, grazie al suo prezzo di vendita molto concorrenziale, permetterà di far conoscere e apprezzare i benefici della tecnologia ibrida ad un numero di clienti potenzialmente molto ampio. Sulla nuova Yaris, la Toyota ha montato il suo sistema di trasmissione Hybrid Synergy Drive (HSD) che permette di conciliare i bassi consumi bassi consumi e un minimo impatto ambientale, ad un’ottima accelerazione e all’eccellente manovrabilità che da sempre caratterizzano la piccola giapponese. La nuova trasmissione, inoltre, è stata ottimizzata per non rubare spazio all’abitacolo e al bagagliaio, la cui capienza rimane invariata nonostante l’installazione di un pacco batterie a 120 celle. Dentro il cofano anteriore della Yaris Hybrid trova posto un motore 4 cilindri benzina da 1,5 litri di cilindrata che, abbinato all’unità elettrica, eroga una potenza complessiva di 100 CV che permette alla vettura di raggiungere una velocità massima di 165 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h di 11,8 secondi. L’efficienza di questa particolare trasmissione (completata da un cambio automatico E-CVT a variazione continua) offre un ottimale bilanciamento tra prestazioni, consumi ed emissioni di CO2. Consumi ed emissioni si attestano infatti sui 3,1 l/100 km nel ciclo urbano e 79 g/km di CO2 nel ciclo combinato, consentendo ai clienti di sfruttare frequentemente la guida elettrica, eliminando così le emissioni di NOx, PM e CO2. Come dicevamo, la nuova Yaris Hybrid sarà disponibile da settembre: la Toyota per il momento ha comunicato solo il prezzo della versione Lounge che, a 17.500 euro, offre già una dotazione di serie molto completa, con climatizzatore automatico bi-zona e telecamera posteriore che facilita le manovre in retromarcia.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati