Notizie dal Mondo dei Motori
Nuova Kia cee’d sfida la Golf

Nuova Kia cee’d sfida la Golf

Linea slanciata ed elegante, nuovi motori, bassi consumi e ridotte emissioni: la seconda generazione della berlina coreana non nasconde le sue ambizioni da prima della classe

Video  Kia cee'd: immagini ufficiali

Dimensione Carattere:

Si rinnova, dopo quattro anni dalla presentazione della precedente edizione, la Kia cee’d, la berlina che ha rappresentato un punto di svolta per la Casa coreana. Concepita, sviluppata e prodotta in Europa, la nuova cee’d si gioca le carte del valore di prodotto, del design e della qualità costruttiva per soddisfare i gusti dei clienti del Vecchio Continente e, soprattutto, conquistare un posto d’onore nel segmento C del mercato, già presidiato da grossi calibri quali Volkswagen Golf, Opel Astra e Ford Focus.

Il rinnovamento inizia dalla linea
La prima novità che si nota osservando la seconda generazione della cee’d è la sua carrozzeria, più lunga e bassa della precedente, che conferisce alla nuova berlina 5 porte un’aria ancora più sportiva, sottolineata da un frontale reso aggressivo da un’estesa griglia di aerazione e dai fanali anteriori che si estendono fino a metà del passaruota. La lunghezza massima è cresciuta di 50 mm, arrivando ora a 4 metri e 31 centimetri, mentre l’altezza massima è inferiore di 10 mm (1 metro e 47) grazie all’assetto ribassato. Completamente nuovo è anche il pianale, che conserva il lungo passo di 2,650 metri e tutte le qualità dinamiche già apprezzate sulla prima generazione della berlina coreana: la cee’d risponde molto bene anche alle manovre più azzardate del pilota senza richiedere frequenti interventi dell’elettronica di controllo. Di alto livello anche il comfort, garantito da una accurata insonorizzazione meccanica e aerodinamica, ma anche dal corretto smorzamento delle sospensioni (a ruote indipendenti con schema McPherson all’avantreno e multilink al retrotreno) che, anche se tarate rigidamente, non trasferiscono alcun fastidioso contraccolpo agli occupanti dell’autovettura.

L’aspetto “atletico” della nuova cee’d viene ulteriormente accentuato dalle carreggiate cresciute, rispettivamente, di 15 mm all’avantreno e di ben 35 mm al retrotreno. L’impatto di queste variazioni sull’estetica è ancora più incisivo con la disponibilità di cerchi in lega da 17 pollici con i quali viene ulteriormente ridotto lo spazio libero fra i pneumatici e i passaruota, con un effetto decisamente sportivo. La maggiore inclinazione del parabrezza, la carenatura inferiore, lo spoiler all’estremità posteriore del tetto e la originale profilatura della copertura delle luci posteriori hanno inoltre contribuito ad ottenere un ottimale valore di Cx pari a 0,30 che contribuisce a ridurre consumi e rumorosità in marcia anche a velocità sostenute.

Motori e trasmissioni attenti ai consumi
Nello sviluppo della nuova cee’d, i progettisti Kia hanno avuto come obiettivo principale la riduzione dei consumi e delle emissioni senza sacrificare le prestazioni e la brillantezza dei motori. Proprio grazie all’evoluzione dei propulsori e agli altri piccoli aggiornamenti tecnici si è ottenuta una riduzione media dei consumi del 4%. In Italia la nuova cee’d sarà disponibile con un’ampia scelta di motorizzazioni con potenze comprese fra 90 e 135 CV. La gamma comprende due soluzioni a benzina (il 1.4 MPI con 100 CV e il 1.6 GDI con 135 CV) e tre diesel (il 1.4 WGT con 90 CV e il 1.6 VGT nelle versioni con 110 e 128 CV).

Tra i motori diesel che sicuramente attireranno maggiormente le attenzioni dei clienti italiani ci saranno sicuramente il 1.400 da 90 CV e il 1.600 nella versione da 110 CV, entrambi disponibili anche in versione EcoDynamics. Il propulsore più piccolo si rivolge ad una clientela più attenta ai costi che però non rinuncia ad un carattere vivace sintetizzato nei 170 km/h di velocità massima e nei 13,5 secondi necessari per passare da 0 a 100 km/h. Il 1600 VGT da 110 CV dal canto suo, vanta una coppia massima di 260 Nm e accelera da 0 a 100 km/h in soli 12,7 secondi, con un consumo medio di 4 litri/100 km e emissioni di CO2 pari a 108 g/km. Questi valori risultano ancora più favorevoli nelle versioni EcoDynamics che vantano un consumo omologato di 3,7 litri/100 km ed emissioni di CO2 ridotte a 97 gr/km. Il diesel più prestazionale, il 1600 VGT da 128 CV e coppia massima di 260 Nm, abbinato a cambi a 6 rapporti, manuale o automatico, è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 11 secondi e il consumo nel ciclo combinato è di soli 4,3 litri/100 km.
Caratteristiche interessanti anche sul versante dei motori a benzina. Alla base del listino c’è il 1.400 MPI, compatto e leggero, che offre un buon equilibrio fra la potenza di 100 CV a 5500 giri/min che gli consente di raggiungere i 182 km/h, la fluidità di marcia e i consumi ridotti che si assestano sui 6 litri/100 km. Il più potente 1,6 litri GDI è un quattro cilindri a iniezione diretta che eroga la potenza massima di 135 CV e la coppia di 164 Nm. Con questo propulsore la nuova cee’d accelera da 0 a 100 km/h in 9,9 secondi con un consumo medio di 6,1 litri/100 km ed emette 140 g/km di CO2. Tutti i motori dispongono di cambi a 6 marce, mentre in abbinamento al motore 1.6 GDI esordisce per la prima volta il nuovo cambio automatico sequenziale DCT a doppia frizione sviluppato da Kia.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati