Notizie dal Mondo dei Motori
Bmw Italia Driving Academy

Bmw Italia Driving Academy

Bmw arricchisce la sua attività finalizzata alla ricerca della sicurezza, proponendo corsi di guida sicura organizzati dalla Bmw Group Italia Driving Academy. L’attività dei corsi è coadiuvata dall’esperienza di ACI CSAI Vallelunga, istruttori e piloti.

In Relazione:
Articoli  BMW
Video  Video BMW
Video  Foto BMW

Dimensione Carattere:

Bmw è azienda leader da sempre nell’innovazione della tecnologia automobilistica, finalizzata alla sicurezza attiva e passiva per conducente, passeggeri e pedoni, pioniera nel campo degli airbag, delle cinture di sicurezza e dei controlli elettronici di guida.

Per completare il lungo e storico cammino verso la sicurezza stradale, oggi si impegna anche nel campo dell’educazione stradale, orientata all’insegnamento di tecniche di guida corrette, sicure e rispettose di persone ed ambiente.

Per porre in essere questa filosofia, Bmw è supporter delle scuole di guida sicura dal 1985 e dal 2006 coordina direttamente la Bmw Motorsport Academy, che si evolve ulteriormente per diventare la Bmw Group Italia Driving Academy, che organizza corsi di guida in pista nelle strutture più prestigiose del panorama nazionale.

In quattro anni di attività ha "istruito" 11.000 automobilisti, che nel 97% dei casi si sono dichiarati completamente soddisfatti, aiutati nel raggiungimento delle aspettative anche grazie alla collaborazione della Rete dei Concessionari Bmw e Mini.

La Bmw Group Italia Driving Academy può contare sul supporto di ACI Vallelunga per l’attività didattica, basata su un corso tenuto da istruttori federali CSAI e da piloti professionisti. Ogni istruttore seguirà 3 allievi, farà loro da tutor in aula e durante gli esercizi.

La gestione logistica è affidata ad Eventi Group e Pirelli sostiene completamente l’iniziativa. La giornata prevede due turni di convocazione. Il primo alle ore 8.00 il secondo alle ore 12.00. Ogni turno è composto di 40 allievi.

Il target di clientela a cui il corso è rivolto è composto dai potenziali acquirenti delle vetture del Gruppo di Monaco ma non solo, con una particolare attenzione ai neopatentati che abbiano conseguito la patente di guida da meno di 3 anni.
I risultati dei corsi e lo studio delle conseguenze positive sullo stile di guida e sull’eventuale diminuzione dell’incidenza dell’infortunistica stradale e materia di un Protocollo di Intesa firmato da Bmw con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

PARCO AUTO

II parco auto è composto da 24 autovetture:

6 MINI Cooper S
6 BMW 123 d coupé Msport
6 BMW 330i coupé
6 BMW 330d xDrive
CALENDARIO CORSI

6-7 Luglio Adria (Rovigo)
14-15 Luglio Franciacorta (Brescia)
20-21-22 Luglio Mugello (Firenze)
7-8 Settembre Binetto (Bari)
14-15 Settembre Racalmuto (Agrigento)
21-22 Settembre Mores (Sassari)
5-6-7 Ottobre Vallelunga (Roma)
20-21 Ottobre Misano (Rimini)

INCIDENTALITÀ IN EUROPA

Secondo la Commissione-Programma di azione europeo per la sicurezza stradale, ogni anno in Europa 1.300.000 incidenti provocano più di 40 mila morti e 1.700.000 lesioni. Il costo diretto o indiretto è stato stimato in 160 miliardi di Euro, equivalente al 2% del PIL dell’UE.

I più aggiornati dati Istat indicano invece che ogni giorno in Italia si verificano in media 633 incidenti stradali, che provocano la morte di 14 persone e il ferimento di altre 893. Nel complesso, nel 2007 sono stati registrati 230.871 incidenti stradali, che hanno causato il decesso di 5.131 persone, mentre altre 325.850 hanno subito lesioni di diversa gravità. Rispetto al 2006, si è riscontrata una diminuzione del numero degli incidenti (-3,0%) e dei feriti (-2,1%) e un calo più consistente dei morti (-9,5%).

L’analisi dell’incidentalità nel lungo termine mostra una costante riduzione della gravità degli incidenti, evidenziata dall’indice di mortalità (numero di morti ogni 100 incidenti), che si attesta al 2,2% nel 2007 contro il 2,8% del 2000, e dall’indice di gravità, che passa da 1,9 a 1,6 decessi ogni 100 infortunati. In Italia, nel periodo 2000 - 2007, gli incidenti sono passati da 256.546 a 230.871, i morti da 7.061 a5.131, i feriti da 360.013 a 325.850. Si è pertanto registrato un decremento del 10% per quanto riguarda il numero di incidenti, del 9,5% per i feriti e del 27,3% per quanto riguarda il numero di morti in incidente. Nello stesso periodo, il parco veicolare è cresciuto del 15,7%..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati