Notizie dal Mondo dei Motori
Bmw Z4 - 2009

Bmw Z4 - 2009

Più potente e dinamica, la Roadster diventa classica e sinuosa. La nuova Bmw Z4 debutterà a maggio 2009 con motori 2.5 e 3.0 nelle versioni aspirate da 204 e 258 Cv oppure sDrive35i Twin Turbo da 306 Cv con cambio automatico sequenziale a doppia frizione.

Video  Bmw Z4 - 2009
Video  BMW Z4
In Relazione:
Articoli  Z4
  Cabrio e Spider
Video  Video BMW
Video  Foto BMW

Dimensione Carattere:

L’evoluzione Bmw torna sotto il segno della Roadster con la Nuova Z4 2009. Combinando una posizione di guida molto arretrata ed un design forse troppo classico rispetto al modello precedente, definibile più "affilato", introduce comunque un’importante novità, l’hardtop a scomparsa automatica. Con queste doti la Bmw Z4 si presenta come il successore di Bmw Z4 Roadster e Z4 Coupè.

L’intaccabile concorrente di sempre, nuova Mazda MX-5, si è anch’essa da poco rinnovata, sapendo far tesoro in materia di divertimento a cielo aperto, preservando ed esternando al meglio tutte le caratteristiche che il segmento richiede da sempre. Al contrario la nuova Bmw Z4 ha voluto esaltare una veste moderna, più potente e più sofisticata, elevando ancora di un gradino l’ambizione di possederne una, andando forse un po’ a colmare anche il successo mancato della Serie 6 Cabrio.

A bordo della nuova Z4 il divertimento di guida offerto è quindi quello di una Roadster, ma rivisitato all’eccellenza, di alta classe. Nella guida a cielo aperto la due posti offre un contatto diretto e rinfrescante con il sole e il vento, mentre a hardtop chiuso viene raggiunto il livello di comfort di una Coupé sportiva del segmento premium.

Sono soprattutto i dettagli elaborati in chiave d’interpretazione moderna a caratterizzare il design della nuova Bmw Z4, oltre alle proporzioni autentiche e allo stile fluido, appunto meno tagliente e spigoloso, ma che non dispiaceva affatto.

Esternamente il cofano motore delinea la linea slanciata, con grandi passaruota, passo lungo e sbalzi tenuti corti. Look inconfondibile con modulo anteriore basso, linea di spalla marcata e coda che esalta la larghezza. Il cofano motore che sporge oltre agli archi dei passaruota crea degli accenti caratteristici, analogamente al grande doppio rene Bmw, alle branchie laterali, al tetto dal bordo accentuato e alle luci posteriori dalla innovativa tecnica di illuminazione.

L’Hardtop bipartito ad azionamento elettroidraulico in costruzione alleggerita a gusci di alluminio, costituisce senz’altro l’elemento di svolta, consentendole di essere anche un’auto adatta a tutte le stagioni. Il processo di apertura e di chiusura è completamente automatico e richiede 20 secondi. L’alloggiamento del tetto nel vano portatetto ha consentito di realizzare una linea della coda bassa e piatta, e ricavarne un bagagliaio capiente dal volume di carico che varia tra i 180 e i 310 litri.

Al momento di lancio la nuova Bmw Z4 sarà offerta con tre motori benzina 6 cilindri in linea. Il divertimento di una guida sarà infatti garantito con potenze da fino a 306 Cv per la 3.0 Twin Turbo Z4 sDrive35i, seguito dalla sDrive30i con il 3.0 aspirato da 258 Cv e l’entry level 2.5 litri da 204 Cv adottato sulla Z4 sDrive23i. Tutti i motori assicurano delle accelerazioni brucianti, oltre che vantare il migliore rapporto tra accelerazione e consumo di carburante della categoria di potenza nel segmento di appartenenza soddisfando anche la norma antinquinamento Euro 5.

Come per l’Audi TT che da tempo adotta il cambio S Tronic (DSG), anche la nuova Z4 sDrive35i adotta un cambio automatico sportivo a doppia frizione e 7 rapporti disponibile come optional. I cambi marcia senza interruzione della forza motrice abbinano in modo unico il comfort di un cambio automatico Bmw con la massima dinamica di guida. Per i modelli sDrive30i ed sDrive23i il cambio automatico sportivo a 6 rapporti (con Steptronic) è comunque disponibile come optional in alternativa al manuale, ed adotta paddles al volante con Steptronic.

L’equipaggiamento di serie con le misure di BMW EfficientDynamics offre inoltre un rapporto finora mai raggiunto tra divertimento di guida e consumo di carburante. Per il modello top di gamma è disponibile, in alternativa al cambio manuale a sei marce, anche un cambio automatico sportivo con sette rapporti e doppia frizione.

Equipaggiata di serie con il Driving Dynamic Control, la BMW Z4 offre al guidatore la possibilità di scegliere tra tre modalità di taratura del motore e dell’assetto premendo semplicemente un pulsante. Tra gli optional fornibili ex fabbrica per la Roadster è ordinabile per la prima volta il sistema di comando BMW iDrive.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati