Notizie dal Mondo dei Motori
Audi S3

Audi S3

A rendere entusiasmante la nuova Audi S3, un motore da 265 Cv, il cambio S-Tronic a doppia frizione e 7 marce, la trazione Quattro e l’AMD, sistema di regolazione magnetica degli ammortizzatori. Scatto 0-100 in 5,5 secondi e 250 km/h. Da 40.281 Euro.

Video  Audi A3 Concept
Video  Audi A3 g-tron ed e-tron

Dimensione Carattere:

La punta di diamante delle compatte di Ingolstadt è la Audi S3 che monta il potentissimo motore 2.0 TFSI da 265 CV (195 kW) e 350 Nm di coppia (disponibile da 2.500 a 5.000 giri). Il due litri Turbo a iniezione diretta accelera sulla versione a cinque porte in 5,8 secondi da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità di 250 km/h limitata elettronicamente. I consumi medi, di appena 8,5 litri ogni 100 km, ribadiscono l’impegno della Audi nel progettare propulsori sempre più efficienti. Un cambio manuale a sei marce trasmette la forza motrice a un sistema di trasmissione a trazione integrale quattro di serie.

Questi motori coniugano in maniera ideale la tecnologia superiore del sistema FSI di iniezione diretta della benzina con la sovralimentazione a turbocompressore.il 2.0 TFSI, che eroga una potenza di 265 CV (195 kW) e una coppia massima di 350 Nm, disponibile tra i 2.500 e i 5.000 giri. L’iniezione diretta con sovralimentazione Turbo fa rientrare d’ufficio la S3 Sportback nella categoria esclusiva delle sportive compatte.

Rispetto al propulsore montato sulla A3, il due litri della S3 è stato rielaborato a fondo. Il Turbo, con turbina e girante del compressore maggiorate, genera fino a 1,2 bar di pressione di sovralimentazione relativa. Un intercooler rielaborato riduce sensibilmente la temperatura dell’aria compressa, aumentando così la massa d’aria utilizzabile nella combustione.

All’interno del più potente dei motori TFSI agiscono dei pistoni con spinotti di maggiore spessore e delle bielle rinforzate montate su nuovi cuscinetti, che trasmettono queste forze elevate all’albero motore. Il blocco cilindri è stato rinforzato: la testata è in una nuova lega resistente alle alte temperature. Sono stati adattati alla maggiore erogazione di potenza anche i tempi di fasatura dell’albero a camme delle valvole di scarico. Inoltre la sezione degli iniettori ad alta pressione è stata aumentata. Nonostante tante e tali soluzioni tecnologiche, questo Turbo dalle alte prestazioni pesa solo 152 chilogrammi.

La tecnologia dell’iniezione diretta prevede l’iniezione del carburante ad alta pressione direttamente nelle camere di combustione; i diaframmi situati nel condotto di aspirazione creano turbolenze mirate che agitano il carburante e lo fanno mescolare all’aria proveniente dal turbocompressore. L’evaporazione del carburante abbassa le temperature, risolvendo così la tradizionale problematica di fondo comune a tutti i motori Turbo, vale a dire l’elevato sviluppo di calore e la tendenza al battito in testa. Nonostante la sovralimentazione, gli ingegneri sono riusciti a ottenere in questi propulsori una compressione elevata, fattore che contribuisce in maniera decisiva all’estrema efficienza della combustione.

Il telaio sportivo, per il quale si fa ricorso a diversi componenti alleggeriti in alluminio, ribassa la carrozzeria di 25 millimetri. Supporti oscillanti e bracci trasversali in alluminio riducono le masse non ammortizzate, per un dinamismo ancora migliore. Supporti del telaio più rigidi e una taratura più sportiva dello sterzo elettromeccanico aumentano la precisione. I cerchi in lega da 18 pollici di diametro e gli pneumatici 225/40 garantiscono un’aderenza ottimale sull’asfalto. L’impianto frenante da 17 pollici con pastiglie sportive assicura frenate eccellenti; sulle pinze anteriori, verniciate di nero, risalta l’emblema della S3.

L’assetto può avvalersi della regolazione elettronica degli ammortizzatori "Audi Magnetic Ride", che risolve il problema dell’apparente inconciliabilità tra comfort e guida dinamica.

Nei pistoni degli ammortizzatori circola un olio sintetico idrocarburico che contiene particelle magnetiche microscopiche, di dimensione compresa fra i tre e i dieci micrometri (millesimi di millimetri). Se si applica una tensione a una bobina, si genera un campo magnetico che modifica la direzionalità delle particelle. Queste si dispongono trasversalmente rispetto alla direzione di flusso dell’olio, limitandone l’afflusso ai canali dei pistoni. In questo modo le caratteristiche degli ammortizzatori variano nell’arco di pochi millisecondi.

La centralina del sistema analizza continuamente le condizioni del fondo stradale e lo stile di guida del conducente, adeguando a tali fattori il proprio funzionamento. Tramite un interruttore, il guidatore può scegliere tra la modalità normale e la modalità sportiva. In modalità normale, vale a dire quando l’afflusso d’olio è elevato, la guida della Audi A3 e A3 Sportback si rivela equilibrata e confortevole; nella modalità sportiva, ossia in presenza di ridotta viscosità, la vettura resta incollata alla strada. I movimenti di rollio vengono pertanto coerentemente contrastati e soppressi. La risposta dello sterzo è così ancora più precisa, mentre il supporto mirato delle ruote rende ancora più neutro il comportamento autosterzante.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati